fbpx Consigli sui freni | AUTOMOBILI DEL FRATE Srl

recapito telefonico    Dove siamo

Consigli sui freni

1) Sapete quanto sarà lungo il vostro prossimo spazio di frenata?
Raddoppiare la velocità significa quadruplicare lo spazio di frenata. Spazio di frenata e tempo di reazione del conducente (circa 1 secondo) danno lo spazio di arresto. La lunghezza, oltre che da altri fattori, dipende anche dalle condizioni dei freni e del fondo stradale. Pioggia, neve e ghiaccio la prolungano. Una velocità adeguata è il metodo migliore per una frenata sicura. E l'impiego di componenti per freni originali ATE in occasione di riparazioni è la garanzia di un impianto frenante perfetto.

2) Il sistema frenante ripartito = doppia sicurezza.
Dagli anni '30 i costruttori ripartiscono il sistema frenante in due diversi circuiti di frenata. In questo modo, in caso di guasto di uno dei circuiti, è ancora possibile frenare in sicurezza con la decelerazione minima richiesta dalla legge. Normalmente oggi esistono: 1. ripartizione diagonale; 2. ripartizione su 2 x 3 ruote; 3. due circuiti frenanti su tutte e 4 le ruote; 4. un circuito frenante che agisce sulle 4 ruote, il secondo sulle ruote dell'asse anteriore. Ma la cosa più importante: in situazioni di emergenza, premere a fondo sul pedale, per non concedere alcuno spazio di frenata. Se il veicolo dispone dell'ABS, frenando potete aggirare l'ostacolo.

3) A 100 km/h o 28 m/s più vicini alle vacanze.
I freni compiono un multiplo del lavoro del motore nel tempo più breve. Proprio con i veicoli delle vacanze pieni fino all'inverosimile, dei freni intatti significano guida sicura. Partite riposati, fate pause sufficienti e puntuali, guidate concentrati e rispettando le distanze, così raggiungerete la vostra meta delle vacanze in modo sicuro. Prima però un controllo generale presso un'officina specializzata o presso il CentroFreni ATE per la manutenzione e riparazione degli impianti frenanti con ricambi originali ATE.

4) Il liquido dei freni ama l'acqua.
Il liquido dei freni è igroscopico, cioè nel corso del tempo assorbe acqua. In caso di carico intenso, nel sistema frenante si formano delle bolle di vapore. Quando frena, il conducente va a vuoto. E un guasto dei freni è pericoloso. Soltanto la sostituzione regolare, cioè con liquido dei freni originale ATE, garantisce la piena efficienza dell'impianto frenante in tutte le situazioni di guida.

5) Se il livello del liquido dei freni nel serbatoio si abbassa.
Sotto il cofano anteriore, potete controllare il livello del liquido dei freni contenuto in un serbatoio trasparente. Il livello deve sempre essere compreso fra le tacche Min. e Max. Se si scende sotto il livello Max. ciò è indice di usura delle pastiglie freno a disco o delle ganasce dei freni a tamburo. In caso si scenda sotto il livello Min., l'impianto frenante potrebbe essere anermetico. Non basta rabboccare il liquido!
In ogni caso, per ricercare la causa, recatevi presso un'officina specializzata o un CentroFreni ATE. E fate eliminare il problema con ricambi originali ATE.

6) Se la corsa a vuoto del pedale del freno diventa sempre più lunga.
Non dovreste poter premere il pedale del freno per più di 5 cm. Se ancora non avvertite alcuna resistenza valida, oppure se il pedale è molleggiato, un circuito frenante potrebbe essersi guastato oppure all'interno dell'impianto frenante potrebbe esserci dell'aria.
La conseguenza: la corsa del pedale si prolunga.
In ogni caso, recatevi immediatamente presso un'officina specializzata o un CentroFreni ATE. E fate eliminare il problema con ricambi originali ATE.

7) Se le ruote anteriori si bloccano troppo presto.
Con le ruote anteriori bloccate, il veicolo slitta nella direzione di marcia momentanea e non può più essere sterzato.
Le cause: per esempio, guarnizioni posteriori sbagliate, un regolatore di frenata guasto o mal regolato, guarnizioni usurate o sporche di olio sull'asse posteriore, dischi o tamburi dei freni posteriori usurati o danneggiati, circuito frenante dell'asse posteriore difettoso.
In ogni caso, fate ricercare immediatamente la causa presso un'officina specializzata o un CentroFreni ATE. E fate eliminare il problema con ricambi originali ATE.

8) Se le ruote posteriori si bloccano troppo presto.
Se le ruote posteriori si bloccano troppo presto, il veicolo diventa instabile, soprattutto nella frenata a fondo - la parte posteriore derapa e l'auto sbanda.
Le cause: per esempio, guarnizioni anteriori o posteriori sbagliate, un regolatore di frenata guasto o mal regolato, guarnizioni anteriori usurate o sporche d'olio, dischi dei freni anteriori danneggiati o usurati, pinze difettose sui freni sull'asse anteriore.
In ogni caso, fate ricercare immediatamente la causa presso un'officina specializzata o un CentroFreni ATE. E fate eliminare il problema con ricambi ATE.

9) Se durante la frenata l'auto va fuori dalla carreggiata.
Ad ogni frenata, soprattutto in situazioni di emergenza, il veicolo deve rimanere nella carreggiata. Ogni controsterzata comporta un pericolo di sbandata.
Le cause: in particolare errori unilaterali, per esempio guarnizioni sbagliate dei freni, guarnizioni usurate, sporche d'olio o vetrate, dischi o tamburi dei freni danneggiati o usurati, pistoni arrugginiti o inceppati in cilindri dei freni su ruota o freni a disco.
In ogni caso, fate ricercare immediatamente la causa presso un'officina specializzata o un CentroFreni ATE. E fate eliminare il problema con ricambi originali ATE.

10) Controllo dei freni dopo l'inverno.
Inverni lunghi e bagnati favoriscono la corrosione a causa degli influssi chimici (per es. spargimento di sale), in particolare sull'impianto frenante. Il liquido dei freni ha assorbito acqua. E' tempo per un controllo dei freni presso un'officina specializzata o un CentroFreni ATE, utilizzando ricambi originali ATE per le riparazioni.

Facebook icon
Twitter icon
Google+ icon
LinkedIn icon

AUTOMOBILI DEL FRATE S.r.l. - PERCOTO (UD) - Tel. +39 0432.676335 - info@autodelfrate.com  Privacy News