fbpx Ozonizzazione | AUTOMOBILI DEL FRATE Srl

recapito telefonico    Dove siamo

Ozonizzazione

L’Ozono grazie al suo potere ossidante è un gas naturale universalmente riconosciuto quale "Presidio Naturale" per la decontaminazione microbiologica delle superfici in ambianti confinati.

La maggior parte delle sostanze che causano odore [che spesso contengono zolfo (odore di marcio), azoto (odore putrido) o composti aromatici (odore di bruciato)] è soggetta a ossidazione. Poiché l’ossidazione naturale, che avviene attraverso l’ossigeno presente nell’atmosfera, è un processo molto lento a temperatura ambiente, per eliminare rapidamente gli odori è necessario ricorrere ad agenti ossidanti più potenti. L’ozonizzazione è ormai universalmente riconosciuta come processo di deodorizzazione estremamente efficace e con un’ampia gamma di applicazioni. L'ozonizzazione non sostituisce la disinfezione.

L’ozono è generato dall'ossigeno atmosferico e all'interno di un ozonizzatore mediante l’effetto corona. L’ozono O3 è, come l’ossigeno, una sostanza gassosa e incolore. Rispetto all’ossigeno, tuttavia, l'ozono è molto più reattivo e possiede un elevato effetto ossidante. Gli odori vengono neutralizzati tramite ossidazione (aggiunta di ossigeno, ozonolisi) e decomposizione ossidativa (rottura dei legami) all’interno delle molecole di odore presenti nell’aria, sulle superfici e nei materiali porosi. Così facendo, si formano nuove molecole, che evaporano più facilmente, caratterizzate da odore minimo o nullo. Una volta demolite, le sostanze possono essere più facilmente eliminate mediante ventilazione. In concentrazioni elevate, l’ozono è nocivo per la salute (concentrazione massima ammessa sul luogo di lavoro = 0.1 ppm), per cui l'ozonizzazione è consentita soltanto previa evacuazione del veicolo.

Vantaggi:
- la sua estrema efficacia
- la sua rapidità
- NON INQUINA, infatti non richiede l’utilizzo di prodotti chimici
- certezza dei costi
- non lascia residui di nessun tipo.

L’Ozono aggredisce le particelle degli odori e le dristrugge: quindi è corretto dire che non copre gli odori... li elimina!

L’ozono ha un effetto distruttivo su gran parte degli odori, che non vengono semplicemente mascherati come nel caso dei profumi. L’ozono penetra nelle superfici porose, all’interno delle quali agisce anche in strati profondi, altrimenti inaccessibili. E’ un processo che non lascia residui. Se areati abbondantemente, inoltre, i locali possono essere riutilizzati immediatamente.


VALIDAZIONI SCIENTIFICHE DELL’USO DELL’OZONO

La FDA (Food & Drugs Administration), l’USDA (U.S. Department of Agricolture) e l’EPA (Environmental Protection Agency) hanno approvato l’Ozono come agente antimicrobico “GRAS”, l’USDA ed il National Organic Program l’hanno approvato anche quale principio attivo per la sanitizzazione di superfici (plastiche e Inox) a contatto diretto con alimenti senza necessità di risciacquo e con nessun residuo chimico.

L’OZONO È STATO RICONOSCIUTO DAL MINISTERO DELLA SALUTE PRESIDIO NATURALE PER LA STERILIZZAZIONE DEGLI AMBIENTI CONTAMINATI DA BATTERI, VIRUS, SPORE ECC. E INFESTATI DA ACARI, INSETTI, ECC.

Dai dati ottenuti da una ricerca svolta presso l’Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di Scienze della Vita (progetto D4 Rizoma anno 2007-2008) si evidenzia un abbattimento della carica microbica di oltre il 90% con concentrazioni non inferiori ai 2 ppm per almeno 6 ore di trattamento. A concentrazioni più elevate si otteneva lo stesso risultato diminuendo il tempo di trattamento. Secondo studi effettuati dall’Università degli Studi di Pavia, Dip. di Scienze Fisiologiche Farmacologiche nel 2004, in una stanza di 115 m cubi trattata con ozonizzazione per 20 minuti la carica batterica dell’aria è stata ridotta del 63% e quella di lieviti e muffe del 46,5%, mentre la carica batterica delle superfici è stata ridotta del 90% e quella dei lieviti e muffe del 99%

PROTOCOLLI RILASCIATI IN ITALIA:

• Università di Napoli “Federico II” prove in vitro del potere inattivante dell’ossigeno nascente verso enterobatteri patogeni e assenza di mutazioni genetiche

• Università di Udine - Dipartimento di scienze degli alimenti prot. 219/94 test di decontaminazione su superfici piane di attrezzature adibite a lavorazioni carni salmonelle - listerie

• Università degli Studi di Parma - Istituto di microbiologia prove di verifica della capacità sterilizzante su colonie batteriche e .coli s.aureus - ps.aeruginosa - str duranS

• Ministero della Sanità Istituto Superiore di Sanità - Dipartimento Alimentazione e nutrizione veterinaria, protocolli depositati certificazioni, protocollo 24482 31/07/1996

• Il Ministero della Salute - Parere del CNSA sul trattamento con ozono dell'aria negli ambienti di stagionatura dei formaggi 27/08/2010  Rapporto

• Il Ministero della Salute con il rapporto ISS COVID-19 n.25/2020 ha riconosciuto l'ozono come sanitizzante 15/05/2020  Rapporto

 

Facebook icon
Twitter icon
Google+ icon
LinkedIn icon

AUTOMOBILI DEL FRATE S.r.l. - PERCOTO (UD) - Tel. +39 0432.676335 - info@autodelfrate.com  Privacy News