fbpx La nuova patente | AUTOMOBILI DEL FRATE Srl

recapito telefonico    Dove siamo

La nuova patente

Tutti gli Stati membri dell’Unione Europea si sono dovuti attenere, in tema di patenti di guida, alle nuove disposizioni sancite dalla stessa UE e contenute nelle direttive comunitarie 2006/126/CE del 20 dicembre 2006 e 2009/113/CE del 25 agosto 2009, recante modifica dell’art. 8 paragrafo 1 della 2006/126/CE.

L’art. 16 co.2 della direttiva 2006/126/CE ha previsto, per tutti i Paesi membri, l’attuazione delle disposizioni in essa contenute entro il 19 gennaio 2013.

L’Italia ha recepito tali direttive e le ha rese ufficiali con il D.Lgs 59 del 18/04/2011 e, come riportato dall’art. 22 co.2 del sopra citato decreto, ha adottato tutte le disposizioni utili per evitare rischi di falsificazione del documento oggetto di revisione normativa.

La sicurezza fisica della patente di guida è costantemente minacciata da episodi di falsificazione e contraffazione che danno vita alla produzione di schede prive di validità ma ugualmente circolanti sul territorio nazionale.

Tale produzione avviene attraverso la creazione di un nuovo documento molto somigliante all’originale, copiando in toto uno già esistente, oppure modificandone le proprietà attraverso la sostituzione dei dati impressi sullo stesso.

Le caratteristiche fisiche della scheda del modello comunitario di patente di guida sono conformi alle norme ISO 7810 e ISO 7816-1.

I metodi per la verifica delle caratteristiche delle patenti di guida, destinati a garantire la loro uniformità alle norme internazionali, sono invece conformi alla norma ISO 10373.

La sicurezza globale della patente di guida, risiede nel sistema nella sua interezza, nel processo applicativo, nella trasmissione dei dati, nel materiale costitutivo della scheda, nella tecnica di stampa, in una serie minima di varie caratteristiche di sicurezza e nel processo di personalizzazione.

Il materiale utilizzato per le nuove patenti di guida è il policarbonato e, la sigla distintiva di quelle rilasciate dallo Stato italiano figura, sulle stesse, in un rettangolo di colore blu, circondata da dodici stelle gialle.

La patente di guida reca, su entrambe le facciate, nell'angolo inferiore sul lato sinistro, una banda trasversale tricolore verde, bianca e rossa.

La protezione contro le falsificazioni è garantita dall’utilizzo delle seguenti tecniche, così come riportato al punto a) dell’Allegato I previsto dall’art. 22 del D.Lgs 59/2011:

  • schede insensibili ai raggi UV;
  • fondo arabescato di sicurezza concepito per resistere alla contraffazione mediante stampa, copia o scansione, stampato a iride con inchiostri multicolori di sicurezza e con una arabescatura positiva e negativa. Il motivo non è composto dei colori primari (CMYK) e contiene disegni arabescati complessi in almeno due colori speciali unitamente ad una microstampa;
  • elementi variabili ottici che offrono un'adeguata protezione contro la copiatura e la manomissione della fotografia;
  • incisioni al laser;

Inoltre, nell’area occupata dalla fotografia, gli elementi grafici dello sfondo di sicurezza e la fotografia stessa dovrebbero sovrapporsi almeno sul bordo di quest’ultima (motivo sfumato).

Il materiale utilizzato per le patenti di guida prevede l’utilizzo di almeno tre delle seguenti caratteristiche di sicurezza aggiuntive, definite al punto b) dell’Allegato I previsto dall’art. 22 del D.Lgs. 59/2011:

  • inchiostri a variazione cromatica;
  • inchiostro termocromatico;
  • ologrammi su misura;
  • immagini variabili incise al laser;
  • inchiostro fluorescente a raggi UV, visibile e trasparente;
  • stampa iridescente;
  • filigrana digitale sullo sfondo;
  • pigmenti infrarossi o fosforescenti;
  • caratteri, simboli o motivi riconoscibili al tatto.

La patente di guida si compone di due facciate.
La pagina 1 contiene:

 
a) la dicitura «patente di guida» stampata in carattere maiuscolo e grassetto;

b) la dicitura «Repubblica Italiana» stampata in carattere maiuscolo e grassetto;

il D.Lgs 59/2011 di cui all'articolo 22, comma 1, ha disposto che le suddette diciture vengano stampate, dai competenti uffici appartenenti ad ambiti territoriali ai quali e' riconosciuta autonomia linguistica, nelle rispettive lingue.

c) La sigla distintiva dello Stato italiano «I», stampata in negativo in un rettangolo blu e circondata da dodici stelle gialle; 

d) le informazioni specifiche relative alla patente rilasciata, numerate come segue: 

1) cognome del titolare;
2) nome/i del titolare;
3) data e luogo di nascita del titolare;
4)
   a) data di rilascio della patente;
   b) data di scadenza della patente;
   c) designazione dell’autorità che rilascia la patente;

5) numero della patente;
6) fotografia del titolare;
7) firma del titolare;
8) indirizzo;
9) le categorie di veicoli che il titolare e' autorizzato a guidare: le categorie nazionali sono stampate in un tipo di carattere diverso da quello delle categorie armonizzate;
   e) la dicitura «modello delle Comunità europee» in lingua italiana e la dicitura «patente di guida» nelle altre lingue della Comunità, stampate in rosa in modo da costituire lo sfondo della patente;
   f) colori di riferimento:

  • blu: Pantone Reflex Blue;
  • giallo: Pantone Yellow.

La pagina 2 contiene:

 
a) 9) le categorie di veicoli che il titolare è autorizzato a guidare (le categorie nazionali sono stampate in un tipo di carattere diverso da quello delle categorie armonizzate);
10) la data del primo rilascio per ciascuna categoria: questa data deve essere riportata sulla nuova patente ad ogni ulteriore sostituzione o cambio;
11) la data di scadenza per ciascuna categoria;
12) le eventuali indicazioni supplementari o restrittive, in forma codificata, a fronte di ciascuna sottocategoria interessata.

Facebook icon
Twitter icon
Google+ icon
LinkedIn icon

AUTOMOBILI DEL FRATE S.r.l. - PERCOTO (UD) - Tel. +39 0432.676335 - info@autodelfrate.com  Privacy News